Видео


Lang Lang - Chopin Minute Waltz Op. 64 No. 1



Classical piano sensation Lang Lang performs Chopin "Minute Waltz" Op. 64 No. 1 during a rehearsal at Boston's Symphony Hall on February 27, 2013. (Also hear an interview with Lang Lang on Radio Boston: http://wbur.fm/XLiCQA )

Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 261,227
Добавлено: 1 год
Длительность: 2:15
Комментарии: 273

Тэги для этого Видео:  



Найти больше видео в категории: "Film"
Видео загрузил: WBUR
Показать больше видео, загруженных WBUR


Похожие видео:

Middlesex District Attorney Gerard Leone speak about Drug Lab Scandal

Просмотров: 359
Middlesex District Attorney Gerard Leone speaks with Deb Becker about his office's relationship to the Drug Lab scandal.
Nick Cave's 'Bigger-Than-Life' Soundsuits
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 4386
Artist and Alvin Ailey-trained dancer NIck Cave describes the inspiration which went into the incarnation of his 'Soundsuits' by foraging,...
WBUR Jogger 30TV FullMix 720p
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 602
Led Zeppelin III Inscription - Peter Bebergal
Рейтинг Рейтинг Рейтинг РейтингРейтинг
Просмотров: 69
Author Peter Bebergal describes how "Do What Thow Wilt" came to be inscribed on the album "Led Zeppelin III." See more about his book "Season of...
Lang Lang live at the Royal Albert Hall
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 71066
Please check out my other channels too: https://www.youtube.com/user/Mentor1954 https://www.youtube.com/channel/UC7vvLuOv_-XoFeALOcBTFTw
LANG LANG Chopin - Grande polonaise brillante (from Andante spianato & Grande polonaise brillante)
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 473549
I noticed that the same content video that I posted (http://www.youtube.com/watch?v=hjpAvboUhBk) had a sound bug. So I reupload the fixed version....
Lang Lang - Ave Maria
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 243711
My Piano Music - Morning Bells (Friedrich Burgmüller), https://www.youtube.com/watch?v=QiBNAZXae_g&list=UU3UKb80r-vwDIIwotD2bHmA Lang Lang and My...
Yuja Wang plays Chopin Waltz_and others
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 400119
Yuja Wang (Chinese: 王羽佳; pinyin: Wáng Yǔjiā; born February 10, 1987 is a Chinese classical pianist. She was born in Beijing, began studying piano...
Lang Lang - Hungarian Rhapsody No. 2 in C# minor
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 928440
Lang Lang's quick fingered performance of the Rhapsody. This was included on Andrea Bocelli's DVD "Live In Tuscany" where Lang Lang appeared as a...
Six-Year-Old Asian Boy plays piano like Lang Lang
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 979856
This 6-year-old boy plays piano like Mozart!!!
Lang Lang Franz Liszt - La Campanella 2012
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 111981
Lang Lang - La Campanella -live at National Centre for the Performing Arts. Beijing. China. 27-12-2012
Lang Lang, "The Chopin Album" | Talks At Google
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 300664
The Chopin Album -- Lang Lang's third album for Sony Classical -- includes the second set of Chopin's Études (op. 25), the Andante spianato &...
LANG LANG, DEE DEE BRIDGEWATER & RSO Jazz Open Stuttgart 2013 TRUE HD
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 52659
Genre: Vocal Jazz / Standards Duration: 00:22:18 Year: 2013 Musicians: LANG LANG - piano DEE DEE BRIDGEWATER - vocals Das Radio-Sinfonieorchester...
(1/5) BBC - Lang Lang Documentary
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 45897
My Piano Music - Birch Trees (白桦林) https://www.youtube.com/watch?v=5VA1uPxBj7c Come Read My Story (^_^) - Lang Lang and My Love of Piano Playing -...
Lang Lang plays Beethoven's Sonata No.23 "Appassionata" Op. 57 No. 23 1st Movement.
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 849692
http://classicalmusicpiano.wordpress.com/ Lang Lang plays Beethoven's Sonata "Appassionata" Op. 57 No. 23 1st Movement.
Lang Lang - Schubert Standchen (Serenade)
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 299371
My Piano Music - Nostalgy (Richard Clayderman), https://www.youtube.com/watch?v=BQ1IJ1Vw4Mg Lang Lang and My Love Of Piano Playing Story -...
Lang Lang Beethoven Concerto No.1
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 168885
From the Philharmonic Hall in Munich, with Bavarian Radio SO, conductor Mariss Jansons. Encores 42.18 a Chinese piece, 46.08 The Flight of a...
Victor Borge and Leonid Hambro Plays The Minute Waltz
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 833401
Minute Waltz for 2 pianos
Lang Lang & Thomas Chan -- Tchaikovsky Piano Concerto NO.1
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 54869
As an ambassador for Langham Hospitality Group, Lang Lang hosted the Piano Master Class event in Hong Kong on August 2011. The event was a...
Lang Lang —— BEETHOVEN: Piano Concerto No. 5
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 751534
2012.8.25 Lang Lang spielt Beethovens fünftes Klavierkonzert op. 73 in Es-Dur. Es folgt eine vierhändige Zugabe mit dem Dirigenten Christoph...
Lang Lang: My way to success
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 79189
Born in 1982 and started learning piano at the age of three, Lang Lang distinguishes himself on the international stage by his concert...
Lang Lang & Eschenbach —— Debussy:Petite Suite
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 69549
2012.8.25 ,ENCORE
LANG LANG - CHOPIN, Santiago, Chile Mayo 2013
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 123346
Frédéric Chopin: Balada n° 1 en sol menor, Op. 23 Balada n° 2 en fa mayor, Op. 38 Balada n° 3 en la bemol mayor, Op. 47 Balada n° 4 en fa menor,...
Lang Lang Piano masterclass in Moscow vol.4 「Liszt 」
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 6774
The pianist Lang Lang gave a master class on Mar. 23, 2013 in the Small Hall of Moscow State Conservatory named for P. I. Tchaikovsky.
Frederic CHOPIN - Nocturnes - complete
Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг Рейтинг 
Просмотров: 477472
Maurizio Pollini plays Frederic Chopin Nocturnes. Visual Art; Edvard Munch 00:00 - Op. 9, No. 1 in B-flat minor 04:48 - Op. 9, No. 2 in E-flat...

Комментарии:

Автор Mabel Goni (3 месяца)
UN MONSTRUO 

Автор baek jongwoo (2 месяца)
Impressive but not expressive

Автор Giallo Sole (2 дня)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
loro musiche. Chi voleva andava lì e li comprava. E poi se li suonava da
solo. Alcuni era addirittura capaci di leggerli e immaginare la musica solo
leggendola. Ma questi erano pochi. Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualcosa aveva sentito e suonato.
Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss" ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi e
per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose dei
Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti a noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8, gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno quando li suonava li ballava
pure e questo sicuramente non gli andava giù. Doveva suonarli rigorosamente
a tempo per permettere di ballarli...e a lui non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* chiamato in due modi. O *"Valzer di un minuto"*,
perchè era il tempo che più o meno forse indicava ci volesse per
suonarlo...ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o meno
contemporaneo, c'è mai riuscito ( e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il suo cagnolino che si
rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la coda,
chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella divertente
scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si fa per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор Sandtdman1 (1 месяц)
amazing

Автор Andrea M. (1 месяц)
What is with this lower octave slamming that every pianist, no matter how
good or famous (even maestro Baremboim!!!), cannot avoid to do in this
piece??? Did Chopin write to bang a lower octave there? No, he didn't!!!
Can't you hear that it absolutely doesn't work? PIANISTS AROUND THE WORLD:
STOP BANGING THAT LOWER OCTAVE IN THE MINUTE VALSE!!! Thank you!

Автор ap xpandy (5 месяцев)
So how come it takes 1m 41 seconds to play? I thought it was a 'minute'
waltz? Pretty good, though! Thanks!

Автор FRANCO PALMO (5 часов)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
proprie opere. Chi voleva andava dagli editori e li comprava. E poi se li
suonava da solo. Alcuni erano addirittura capaci di "leggere" gli spartiti,
cioè immaginare la musica solo leggendola senza suonarla... Ma questi erano
pochi e Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualche Valzer l'aveva sentito,
suonato e composto. Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss", ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi
e per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose
altri Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, di compagnia, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti da noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8. Gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno, quando li suonava nei
salotti parigini, li ballava pure e questo sicuramente non gli andava giù.
Doveva suonarli rigorosamente a tempo per permettere di ballarli...e a lui
non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* che è chiamato in due modi.
O *"Valzer di un minuto"*, indicando forse il tempo che più o meno era
necessario per eseguirlo (ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o
meno contemporaneo, c'è mai riuscito e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il proprio cagnolino
che si rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la
coda, chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella
divertente scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si farebbe per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор James Passmore (2 дня)
Why are pianists such posers? You really dont need to close your eyes
dreamily when playing the piano, and wave your hand like its a silk
handkerchief.

Автор Guido Ramini (1 день)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
proprie opere. Chi voleva andava dagli editori e li comprava. E poi se li
suonava da solo. Alcuni erano addirittura capaci di "leggere" gli spartiti,
cioè immaginare la musica solo leggendola senza suonarla... Ma questi erano
pochi e Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualche Valzer l'aveva sentito,
suonato e composto. Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss", ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi
e per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose
altri Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, di compagnia, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti da noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8. Gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno, quando li suonava nei
salotti parigini, li ballava pure e questo sicuramente non gli andava giù.
Doveva suonarli rigorosamente a tempo per permettere di ballarli...e a lui
non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* che è chiamato in due modi.
O *"Valzer di un minuto"*, indicando forse il tempo che più o meno era
necessario per eseguirlo (ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o
meno contemporaneo, c'è mai riuscito e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il proprio cagnolino
che si rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la
coda, chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella
divertente scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si farebbe per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор egds64 (16 дней)
buena chino

Автор xFranzinox (6 месяцев)
Too fast...

Автор Sonia Ristori (8 дней)


Автор crysisnov (3 месяца)
I bet his girlfriend cums for days when he fingers her

Автор BuzziMuzzi (11 дней)
I don't know what to think to be honest

Автор August Jakobsson (14 дней)
I think this is the best verison of this piece. yes I said it.

Автор Matteo Grosso (1 день)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
proprie opere. Chi voleva andava dagli editori e li comprava. E poi se li
suonava da solo. Alcuni erano addirittura capaci di "leggere" gli spartiti,
cioè immaginare la musica solo leggendola senza suonarla... Ma questi erano
pochi e Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualche Valzer l'aveva sentito,
suonato e composto. Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss", ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi
e per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose
altri Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, di compagnia, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti da noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8. Gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno, quando li suonava nei
salotti parigini, li ballava pure e questo sicuramente non gli andava giù.
Doveva suonarli rigorosamente a tempo per permettere di ballarli...e a lui
non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* che è chiamato in due modi.
O *"Valzer di un minuto"*, indicando forse il tempo che più o meno era
necessario per eseguirlo (ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o
meno contemporaneo, c'è mai riuscito e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il proprio cagnolino
che si rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la
coda, chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella
divertente scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si farebbe per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор Paul Banu (4 месяца)
He's shit! He shouldn't play piano. He should do hand jobs. How the fock he
is playing piano! He's going too fast. That Chinese should leave piano and
find a new job. Minute waltz is one of the best composition of chopin. He's
the worst pianist I've ever seen. He's a shame.

Автор Antonio Di Chiara (2 дня)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
loro musiche. Chi voleva andava lì e li comprava. E poi se li suonava da
solo. Alcuni era addirittura capaci di leggerli e immaginare la musica solo
leggendola. Ma questi erano pochi. Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualcosa aveva sentito e suonato.
Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss" ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi e
per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose dei
Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti a noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8, gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno quando li suonava li ballava
pure e questo sicuramente non gli andava giù. Doveva suonarli rigorosamente
a tempo per permettere di ballarli...e a lui non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* chiamato in due modi. O *"Valzer di un minuto"*,
perchè era il tempo che più o meno forse indicava ci volesse per
suonarlo...ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o meno
contemporaneo, c'è mai riuscito ( e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il suo cagnolino che si
rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la coda,
chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella divertente
scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si fa per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор roberta vianale (3 дня)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
loro musiche. Chi voleva andava lì e li comprava. E poi se li suonava da
solo. Alcuni era addirittura capaci di leggerli e immaginare la musica solo
leggendola. Ma questi erano pochi. Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualcosa aveva sentito e suonato.
Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss" ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi e
per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose dei
Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, educato, spiritoso...ma non era la sua
musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti a noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8, gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno quando li suonava li ballava
pure e questo sicuramente non gli andava giù. Doveva suonarli rigorosamente
a tempo per permettere di ballarli...e a lui non piaceva andare suonare a
tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* chiamato in due modi. O *"Valzer di un minuto"*,
perchè era il tempo che più o meno forse indicava ci volesse per
suonarlo...ma nessun acrobata a noi più o meno contemporaneo della tastiera
c'è mai riuscito ( e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer del
cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il suo cagnolino che si
rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la coda
chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella divertente
scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si fa per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор Yannick Becker (7 месяцев)
Lang Lang likes his hands too much.

Автор tlighta1 (1 месяц)
This kid went mad hard lol, wow much respect.

Автор salvatore pallara (2 дня)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
loro musiche. Chi voleva andava lì e li comprava. E poi se li suonava da
solo. Alcuni era addirittura capaci di leggerli e immaginare la musica solo
leggendola. Ma questi erano pochi. Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualcosa aveva sentito e suonato.
Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss" ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi e
per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose dei
Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti a noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8, gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno quando li suonava li ballava
pure e questo sicuramente non gli andava giù. Doveva suonarli rigorosamente
a tempo per permettere di ballarli...e a lui non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* chiamato in due modi. O *"Valzer di un minuto"*,
perchè era il tempo che più o meno forse indicava ci volesse per
suonarlo...ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o meno
contemporaneo, c'è mai riuscito ( e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il suo cagnolino che si
rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la coda,
chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella divertente
scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si fa per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор Marc-Antoine Mignon-Casetta (2 месяца)
Le mec qui se la pète pas en début de vidéo x)

Автор lalbagio giacalone (1 день)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
proprie opere. Chi voleva andava dagli editori e li comprava. E poi se li
suonava da solo. Alcuni erano addirittura capaci di "leggere" gli spartiti,
cioè immaginare la musica solo leggendola senza suonarla... Ma questi erano
pochi e Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualche Valzer l'aveva sentito,
suonato e composto. Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss", ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi
e per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose
altri Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, di compagnia, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti da noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8. Gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno, quando li suonava nei
salotti parigini, li ballava pure e questo sicuramente non gli andava giù.
Doveva suonarli rigorosamente a tempo per permettere di ballarli...e a lui
non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* che è chiamato in due modi.
O *"Valzer di un minuto"*, indicando forse il tempo che più o meno era
necessario per eseguirlo (ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o
meno contemporaneo, c'è mai riuscito e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il proprio cagnolino
che si rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la
coda, chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella
divertente scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si farebbe per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор BlackLikeHell (2 месяца)
There are damaged keys on the piano...

Автор Simh Nalhak (2 месяца)
ho mais c'est .. que .. çà à l'air facile .. hein ?

Автор Veronica Galli (1 день)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
proprie opere. Chi voleva andava dagli editori e li comprava. E poi se li
suonava da solo. Alcuni erano addirittura capaci di "leggere" gli spartiti,
cioè immaginare la musica solo leggendola senza suonarla... Ma questi erano
pochi e Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualche Valzer l'aveva sentito,
suonato e composto. Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss", ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi
e per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose
altri Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, di compagnia, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti da noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8. Gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno, quando li suonava nei
salotti parigini, li ballava pure e questo sicuramente non gli andava giù.
Doveva suonarli rigorosamente a tempo per permettere di ballarli...e a lui
non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* che è chiamato in due modi.
O *"Valzer di un minuto"*, indicando forse il tempo che più o meno era
necessario per eseguirlo (ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o
meno contemporaneo, c'è mai riuscito e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il proprio cagnolino
che si rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la
coda, chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella
divertente scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si farebbe per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор German Moreno (2 месяца)
eres el mejor --- the most better pianist

Автор Laurie Jewett (2 месяца)
Beautiful.

Автор alessandro aldegheri (3 дня)
*Il valzer del "minuto" o del "cagnolino"* di #Chopin
Nella Polonia del primo '800 non esistevano i dischi, nè la radio, nè la
tv, nè internet, nè gli i-pod...e neanche nel resto del mondo.

E come si ascoltava la musica? O dal vivo andando per concerti, teatri e
salotti privati o suonandosela da soli....infatti già da tempo si era
sviluppata l'editoria musicale.. Grandi e piccoli compositori editavano le
loro musiche. Chi voleva andava lì e li comprava. E poi se li suonava da
solo. Alcuni era addirittura capaci di leggerli e immaginare la musica solo
leggendola. Ma questi erano pochi. Chopin sicuramente era tra questi...

Ad esempio a Roma si sarebbe potuto assistere a scene del genere:
- Ahò è uscito l'ultimo de Mozart?
- No, c'avemo ancora quello del mese scorso...ma è arrivato un
Paganini...teribile...na meravija....e poi ce sò un paio de Bach...so' a
metà prezzo...quelli nun li vole nessuno...

Ma la Polonia era lontana dalla musica europea e quindi i *Valzer*, diffusi
soprattutto in Austria e Germania prima e poi in Francia ed in Italia,
erano poco conosciuti. Chopin comunque qualcosa aveva sentito e suonato.
Ma non era il suo genere preferito.
Ne rimase deluso durante i suoi soggiorni a Vienna quando si imbattè nella
"banda degli Strauss" ma quando si trasferì a Parigi dovette rassegnarsi e
per farsi conoscere nei "salotti buoni" che voleva frequentare compose dei
Valzer, che erano molto richiesti.
Non è che poi gli dispiacesse più di tanto...a Chopin piaceva frequentare
bella gente e sapeva essere galante, educato, spiritoso...

Ma non era la sua musica, no non lo era...
Infatti non sono le sue opere più belle e se ne accorse anche lui, infatti
dei 21 valzer composti a noi conosciuti ne pubblicò in vita solo 8, gli
altri son tutti postumi. Addirittura qualcuno quando li suonava li ballava
pure e questo sicuramente non gli andava giù. Doveva suonarli rigorosamente
a tempo per permettere di ballarli...e a lui non piaceva suonare a tempo.
Quindi, una volta diventato famoso, pretese che non si ballassero ma solo
che si ascoltassero e guai a chi muoveva anche solo un piedino.

Questo è il *Valzer 64 n.1* chiamato in due modi. O *"Valzer di un minuto"*,
perchè era il tempo che più o meno forse indicava ci volesse per
suonarlo...ma nessun acrobata della tastiera, a noi più o meno
contemporaneo, c'è mai riuscito ( e credo neanche lo stesso Chopin) o *"Valzer
del cagnolino"* perchè si racconta che...

...George Sand, che era la sua fidanzata, guardando il suo cagnolino che si
rigirava velocemente su stesso nel tentativo di mordicchiarsi la coda,
chiese al povero Fryderyk di rappresentare in musica quella divertente
scena...
E lui lo fece...

Ma cosa non si fa per il cagnolino della propria fidanzata?
Non sarà stata mica la prima e l'ultima volta.... :-)))

Автор Sze Wei (2 месяца)
really fast n good he play

Автор ilya farazmehe (2 месяца)


Автор George Holbrook (6 месяцев)


Автор 黃寶旗 (3 месяца)
其實有時候看跟聽郎朗彈琴會讓我放鬆心情

Автор David Carlson (5 месяцев)
Lang Lang - Chopin Minute Waltz Op. 64 No. 1

*Sublime*

Автор savage495 (3 месяца)
Skilled but no soul.

Автор Etienne Delaunois (6 месяцев)
Ok im not jalous... im not a troll but this is too fast. Its hard to find
the limit between fastness who help the rythm and musicality and fastness
who killed the piece. There, im sorry lang lang is too fast. I dont know if
its that in that case, but you need to be modest in music, you and your
skills pass after the music its the only way of playing it. Technics is pn
duty of musicality. You work your technic to express yourself, to express
the idea you habe in your head. So if its too fast and you eating the end
of sentences you need to hear it and correct yourself. Look at lipatti or
rubinstein interpreration... even if lipatti is fast, its fast enough for
him and you can hear everything so sorry in that case lang lang doenst
touch my heart...

Автор Gedeon stephanie (3 месяца)
personaly I like he interpretation of that piece even if it is unusual and
I can understand that anyone doesn't have to like it but please people, you
can say that you don't like it without being impolite!

Автор Sophie Ahn (3 месяца)
He plays with too much passion XD

Автор Desiree Chen (3 месяца)
So good!

Автор Geekman333 (3 месяца)
Master makes it look easy.
You haters...jealous gits. Stop hating, start practicing.

Автор Bowen Zhang (3 месяца)
This guy has finger awesomeness

Автор Angelina Luo (3 месяца)
I didn't really like his interpretation only because Chopin was a very
quiet, more mellow-ish person. I liked that he had the loud sounds (as
always with Lang Lang), but it wasn't very Chopin. On another note, I liked
it too, if you blocked out the loudness. It was well played.

Автор domeni nicus (4 месяца)
Lang Lang es un virtuoso pero este tipo de ejecucion pierde el estilo
chopiniano que Arrau como ninguno sabe darle.

Автор Elmer Homero (4 месяца)
Vaya talento que tienes Lang Lang. Excelente!

Автор Austin Miller (4 месяца)
It's minute like "my newt."

Автор ArwenMeow (4 месяца)
Am I the only one who thinks that the facial expressions he makes look
phony? If he were an actor, he wouldn't even be good enough to be hired
for a commercial. I think that if he is going to make such big event out
of his facial expressions, he should at least get some acting lessons so
that when he pretends to be moved by the music it looks genuine.

Автор Anne Onyme (4 месяца)
Not really well played…seriously

Автор Edward Owen (1 год)
I beg to differ, that version doesn't even follow the original score. That
was much more of a show off performance than Lang Lang's

Автор Matthew Brenner (1 год)
Did you happen to hear Lang Lang make the piano whisper around :30? I think
the Yamaha Disklavier is capable of producing up to 300 tonal variations.
Lang Lang doubles that!

Вставка видео:

URL 
Ссылка 

Поиск Видео

Top Видео

Top 100 >>>

Видео

Seo анализ сайта